martedì 15 novembre 2011

Route 61 Music


"Siamo lontani fisicamente, e non solo, dal sogno della Asylum Records, dove facevano musica insieme, scambiandosi le canzoni, Jackson Browne, Tom Waits e gli Eagles. Ma col cuore e col pensiero siamo un po’ da quelle parti... una piccola etichetta discografica, una filosofia precisa, un piccolo laboratorio dove ospitare artisti che si conoscono tra loro, simili tra loro, o con punti di contatto importanti. Il piacere di creare i prodotti che vorremmo acquistare, farli proprio come quelli che piacciono a noi".

Proseguono il sogno e l'avventura della musica made in Little Italy di Ermanno La Bianca & Friends, con l'etichetta indipendente Route 61. Americana made in Italy è il suo slogan.
Dopo For You 2 e Francesco Lucarelli, è la volta di un altro tris di proposte del rock che vive fra la via Emilia (o la via Appia?), il folk del nord e il rock del west.

Live For The Working Class di Daniele Tenca, dell'Indiana (o della Lombardia?), una testimonianza del tour con la Working Class Band, che si apre con una grinta (quasi) alla Willy. E poi i brani portati in concerto da Blues For The Working Class e qualche cover come Johnny 99 (a la Blasters, da sentire, magari su iTunes) e John Henry. Daniele è già un local hero per i suoi fan e il Live è il miglior souvenir da portarsi a casa dopo lo show. Un gran disco di rock & roll, potete leggervi la recensione di Zambellini.

Fathers and Sons è il disco che Donald MacNeill e sua figlia Jen, scozzesi in Italia, hanno realizzato con i pavesi Lowlands. Folk del nord ma anche una calda voce orecchiabile alla Cat Stevens.
Anche mia figlia me li chiede: papà, metti il papà e la bambina. Quella che vuole ascoltare è Fathers and Sons la canzone.

Among The Streams, dei Mardi Gras, romani irlandesi con molto springsteen in corpo. Rock delle chitarre con la ritmica della E Street Band, il brano speciale del disco è Men Improve With Years, una poesia di Yeats messa in musica, cantata dalla voce straordinaria di Liam O’Maonlai (Hothouse Flowers), anche se alla voce ufficiale della formazione, Claudia McDowell, non manca proprio nulla.




Nessun commento:

Posta un commento