venerdì 16 settembre 2011

Alberto Arcangeli > Pop Down The Rabbit Hole



Se avete nostalgia della Swinging London dei Beatles, del ciondolante suono psichedelico di Syd Barrett e di Donovan o del David Bowie acustico di The Man Who Sold The World, dovreste ascoltare Pop Down The Rabbit Hole dell’italiano Alberto Arcangeli. Non è solo nostalgia; le canzoni potrebbero tranquillamente appartenere al repertorio neo psichedelico di Robin Hitchcock o di certe cose di Wilco o Eels. Gli arrangiamenti sono opera di prezioso cesello, le canzoni intriganti e la voce aggraziata.
Non ho ancora detto la parte migliore: potete ascoltare le canzoni in anteprima sul sito di Arcangeli, che oltretutto nel caso che vi piaccia vi permette di scaricare gratuitamente il disco (e la sua copertina).

Ascoltatelo, potrebbe essere una bella sorpresa. Per me lo è stato.

Nessun commento:

Posta un commento